Forme di agricoltura periurbana nella “città continua” padana: il caso del parco dell’ Airone e della Cooperativa “Farine tipiche del Garda” di Bedizzole

0
626
views
agricoltura

Pubblichiamo un nostro articolo uscito sul terzo volume di “Scienze del Territorio”, rivista internazionale di studi territorialisti, dal titolo “Ricostruire la città“. Il caso preso in analisi riguarda il comune di Bedizzole in provincia di Brescia e, in particolare, il Parco dell’Airone e il mulino ristrutturato divenuto sede della Cooperativa agricola “Farine tipiche del Lago di Garda“. Qua sotto un breve riassunto dell’articolo, in fondo il link al sito della rivista dove è possibile consultarlo e scaricarlo gratuitamente.

Tra le svariate pratiche odierne volte a raggiungere e/o a ristabilire ‘forme dell’urbano’ compatibili con i metabolismi socio-ambientali del territorio, una particolare rilevanza è ricoperta dalle pratiche di agricoltura alternativa. Queste pratiche non riguardano solo i contesti ‘rurali’ del ‘Sud’ del mondo; al contrario se ne possono ritrovare le tracce in numerose esperienze di ‘cura’ del territorio, di costruzione di forme economiche di prossimità, di valorizzazione di specificità locali, di sviluppo di zone agricole peri-urbane con produzioni di qualità etc.. In Italia ciò è particolarmente rilevante per il contesto della pianura Padana, l’area agricola più vasta e produttiva del Paese, dove l’espansione edilizia ha creato una sorta di ‘città continua’ fra Torino e Venezia ed una cementificazione più che doppia rispetto alla media nazionale. Questo contributo tratta di una di queste esperienze, legata alla Cooperativa Farine Tipiche del Lago di Garda e al Parco dell’Airone, entrambi situati nel Comune di Bedizzole (Brescia). A partire dall’analisi di un processo di mobilitazione locale per la difesa dell’ecosistema del fiume Chiese si cerca di evidenziare come da pratiche locali di resistenza a usi insostenibili del territorio (sia in termini fisici che socio-culturali) si possano originare le condizioni per modalità alternative di relazione con esso.

fig2 (1)fig1 (1)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here